Masseto

Massetino 2021 Toscana IGT Tenuta Masseto

Prezzo di listino
€495,00
Prezzo di vendita
€495,00
Prezzo di listino

Quantità

Punteggio caffetteriastazione.it: 97/100
Massetino 2021 è il second vin di Masseto.  L’alto potenziale qualitativo che si percepiva all’assaggio degli acini prima della raccolta trova coerenza nell’espressione qualitativa di Massetino 2021. Un vino integro, croccante e dai colori brillanti. Profumi immediatamente capaci di essere ricordati per persistenza e pienezza. Tannini vibranti, giovani e in continua evoluzione tanto da tenere vivo l’assaggio con tenacità. Massetino 2021 è potente tanto quanto l’annata di cui è figlio.

Descrizione

 

Massetino 2021 Toscana IGT Tenuta Masseto


Massetino 2021 è il second vin di Masseto.  L’alto potenziale qualitativo che si percepiva all’assaggio degli acini prima della raccolta trova coerenza nell’espressione qualitativa di Massetino 2021. Un vino integro, croccante e dai colori brillanti. Profumi immediatamente capaci di essere ricordati per persistenza e pienezza. Tannini vibranti, giovani e in continua evoluzione tanto da tenere vivo l’assaggio con tenacità. Massetino 2021 è potente tanto quanto l’annata di cui è figlio.



Massetino è stato prodotto per la prima volta nell'annata 2017 ed ha debuttato nel 2019, esattamente 30 anni dopo la prima annata di Masseto e nello stesso anno dell’inaugurazione della cantina Masseto, progettata dagli architetti italiani Zito & Mori. La nascita del second vin e l’apertura della cantina sono stati eventi fondamentali nella storia di Masseto e nella sua consacrazione come tenuta.


L'annata 2021

 


Per Massetino 2021 l'annata è iniziata con un inverno piovoso e mite che ha permesso di ricostituire le riserve idriche del terreno. Dopo un marzo asciutto, il germogliamento è avvenuto nelle prime due settimane di aprile. Il graduale aumento delle temperature, con piogge nella norma, ha permesso una crescita dei germogli regolare, per arrivare a una fioritura in ottime condizioni alla fine di maggio.
Dal mese di giugno si è manifestato un tempo pienamente estivo con temperature leggermente più alte della media e una quasi assenza di precipitazioni, portando l’invaiatura all’ultima settimana di luglio. La siccità si è prolungata per tutto il mese di agosto e settembre. Nonostante ciò, le piogge di primavera hanno concesso ai suoli calcareo-argillosi la capacità di rilasciare alla pianta riserve sufficienti per non giungere a stress idrici debilitanti, ma bensì ad acini concentrati con un alto potenziale qualitativo.

 

 

La storia


All’inizio degli anni ‘80 furono piantate le prime viti sui terreni argillosi esposti ad ovest della collina di Masseto. Gli studi geologici suggerivano che poteva essere un sito speciale. Sono leggendari gli attriti tra il celebre enologo André Tchelistcheff e il fondatore della tenuta per piantare il Merlot al posto della scelta meno rischiosa del Cabernet Sauvignon. Fin dalla prima vendemmia la personalità unica dei vini di questo vigneto, piantato lungo una vena di argilla blu del Pliocene, fu evidente a tutti (anche al gusto!). Da quei primi momenti sono ormai passati più di 30 anni.

Dalla nascita di Masseto, è stata sempre eseguita una selezione estremamente rigorosa delle uve per garantire la miglior qualità possibile. Nel 2017 i vini ottenuti da alcune parcelle di Merlot e Cabernet Franc, recentemente ripiantate e ora delimitate da un maestoso muro a secco, sono stati presi in considerazione per Masseto. Alcune parcelle però non avevano ancora sviluppato abbastanza carattere da poter essere incluse nel Masseto, ma mostravano potenziale e personalità per creare, insieme ad altri componenti non utilizzati nel master-blend, un second vin: il Massetino.

La forte personalità di Massetino 2017 non sorprende in quanto condivide lo stesso DNA di Masseto. Proprio come il fratello maggiore, accosta il potere e l’opulenza alla discrezione e al classicismo.


Note degustative


Massetino 2021 mostra nel calice il suo colore purpureo e carico che risalta subito all'occhio, pronto a rivelarne la forte identità. I sentori di ciliegia matura e sottobosco percepiti al naso, trovano coerente corrispondenza all’assaggio con bella croccantezza e freschezza del frutto. Connubio tra potenza e sapidità finale, Massetino 2020 incarna perfettamente i tratti tipici dell’annata.

 

 

Proprietà


Tenuta Masseto, come Tenuta dell'Ornellaia, è di proprietà della Famiglia Frescobaldi.


Colore Rosso purpureo carico.
Profumo I sentori di ciliegia matura e sottobosco percepiti al naso, trovano coerente corrispondenza all’assaggio con bella croccantezza e freschezza del frutto.
Gusto Connubio tra potenza e sapidità finale.
 
Cantina Masseto
Annata 2021
Regione Toscana
Vitigni Merlot, Cabernet Franc
Formato 75 cl
Gradazione 14,5%
Temp. servizio 16° - 18° C
Bicchiere Calice ballon
Abbinamenti Perfetto con portate a base di cacciagione e selvaggina, è meraviglioso con il cosciotto di capriolo al ginepro, ma come tutti i grandi vini, è anche stupendo da sorseggiare da solo.
Visualizza tutti i dettagli
Massetino 2021 Tenuta Masseto
Massetino 2021 Tenuta Masseto
Massetino 2021 Tenuta Masseto
Massetino 2021 Tenuta Masseto
Massetino 2021 Tenuta Masseto
  • Massetino 2021 Tenuta Masseto
  • Massetino 2021 Tenuta Masseto
  • Massetino 2021 Tenuta Masseto
  • Massetino 2021 Tenuta Masseto
  • Massetino 2021 Tenuta Masseto
Massetino 2021 Tenuta Masseto
Massetino 2021 Tenuta Masseto
Massetino 2021 Tenuta Masseto
Massetino 2021 Tenuta Masseto
Massetino 2021 Tenuta Masseto